dal 1967
Menu
Iperammortamento - Comedil

Iper ammortamento

Con l’Iper-ammortamento le aziende possono ammortizzare fiscalmente il 250% (maggiorazione percentuale del 150% del costo fiscalmente deducibile) del costo per investimenti per l’acquisto di beni strumentali nuovi, anche in leasing, che “favoriscono i processi di trasformazione tecnologica e/o digitale in chiave “Industria 4.0”. Il leasing è una modalità di finanziamento accettata per godere della agevolazione.

Beni inclusi nell’agevolazione

Tra i beni identificati nel Pacchetto definito “Industria 4.0” rientrano: Macchine, strumenti e dispositivi per il carico/scarico, movimentazione il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati e/o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti.
I requisiti di automazione richiesti sono:

  • Possibilità di controllo tramite computer
  • Interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con scambio di informazioni
  • Integrazione automatizzata con il sistema logistico dell’azienda e/o con altre macchine del ciclo produttivo
  • Rispondenza ai più recenti standard in termini di sicurezza, salute e igiene sul lavoro
  • Interfaccia uomo macchina semplici e intuitive
  • Conformità ai più recenti standard in termini di sicurezza, salute e igiene del lavoro

I beni devono rispondere ad almeno altre due caratteristiche, tra le quali:

  • Sistemi di tele manutenzione e/o telediagnosi e/o controllo in remoto
  • Monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro

Scadenza

Tra i beni identificati nel Pacchetto definito “Industria 4.0” rientrano: Il vantaggio fiscale aggiuntivo del 150% si applica a tutti i beni strumentali nuovi acquisiti dalle aziende entro:

  • 31.12.2018
  • 31.12.2019
    Purché entro il 31.12.2018 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura pari ad almeno il 20% del costo di acquisizione

Cumulabilità

Agevolazione cumulabile con altre normative quali: Credito d'Imposta per il mezzogiorno.

Credito d’imposta per il Mezzogiorno

Il beneficio consiste nel riconoscimento di un credito d’imposta pari a:

  • 45% Piccole Imprese
  • 35% Medie Imprese
  • 25% Grandi Imprese da utilizzare mediante modello F24

Regioni incluse nell’incentivo

Valido per le aziende con una sede produttiva in:

  • Campania
  • Puglia
  • Basilicata
  • Calabria
  • Sicilia
  • Sardegna

Tipologia di investimenti inclusi

Investimenti legati all’acquisto, anche tramite leasing, di macchinari, impianti e attrezzature varie destinati a progetti per costruzione di un nuovo sito produttivo oppure, all’ampiamento di un sito già esistente.

Cumulabilità

Il credito di imposta è anche cumulabile con l’iperammortamento del 250%.

Contributo

La misura dell’agevolazione è differenziata in relazione alle dimensioni aziendali fino a max 45% per le piccole imprese.

Contattaci per scoprire in quale modo la tua impresa può beneficiare di queste importanti opportunità.